TROFEI (29)

Dopo lo scudetto vinto la stagione scorsa 2010/2011 con gli Allievi, la Sestese Calcio porta a casa un altro trofeo, Campioni Regionali con la categoria Giovanissimi. Ecco la rosa dei Giovanissimi Regionali guidati dal Tecnico Giovanni Augusti e dal vice Filippo Pacini : Bellini, Bestrova,Casini,Fabbri, Gerbi, Malotti, Martinuzzi, Matteo G., Matteo L., Nigi, Pantiferi, Passignani, Picci, Pinzauti, Querci, Rosato, Samorè, Zampini. Accompagnatori Ufficiali : Vittorio Ferri e Luca Petronici.
Dopo lo scudetto dei Giovanissimi conquistato nel 2006 la Sestese Calcio scrive un'altra importante pagina della sua storia vincendo ad Asciano (SI) il titolo italiano con gli Allievi di mister Rosario Carubia. Questi i protagonisti dello storico successo: Aldrovandi Francesco, Bacci Marco, Bencini Tommaso, Brunelli Edoardo, Cannone Mattia, Cianferoni Lorenzo, Ferraro Gabriele, Forconi Tommaso, Fulignati Andrea, Fusi Filippo, Lumini Andrea, Mariotti Matteo, Marlazzi Lapo, Parigi Mattia, Pierattini Leonardo, Pieri Leonardo, Pollini Lorenzo, Reale Tommaso, Ristori Massimiliano, Russo Alessio, Russo Claudio, Tempestini Matteo.
Dopo un digiuno durato 4 anni la Sestese Calcio torna a vincere il Trofeo "Franco Cerbai" (titolo regionale di categoria) con i Giovanissimi B. In finale a Pelago la Sestese Calcio ritrova la Cattolica, con cui aveva lottato per il titolo provinciale di Firenze, e finisce 5-4 dopo i calci di rigore (0-0 nei tempi regolamentari).
Per il secondo anno consecutivo la Sestese Calcio vince il titolo regionale nella categoria Giovanissimi sempre ai danni del Margine Coperta battuto in finale 2-1 (doppietta di Giacomo Bettazzi). I ragazzi del mister Zuccaro hanno poi proseguito l'avventura nella fase interregionale fermandosi solo al Final six. Rimane comunque una stagione impressionante con 32 vittorie, 4 pareggi e 1 sola sconfitta in 37 partite ufficiali.
Questa la rosa della Sestese Giovanissimi campione regionale e seconda a livello nazionale (persa 1-0 ai tempi supplementari la finalissima con il Donatello Udine). In piedi da sx: Zuccaro, Russo Claudio, Rosato, Maestrelli, Bertini, Puccini, Cipriani, Bastianini, Russo Alessio, Reale, Bonciani. In ginocchio da sx: Bellucci, Nannetti, Russo Angelo, Cianferoni, D'Errico, Giaffreda, Maggi, Ferraro, Santoro, Augusti.
I ragazzi del '94 della Sestese, dopo un lungo inseguimento, coronano il sogno del titolo regionale di categoria battendo in finale l'Olimpia di Firenze con tripletta di Pierattini
Allo Stadio di S.Maria a Monte i Giovanissimi della Sestese si laureano campioni regionali battendo 1-0 il Margine Coperta con rete di Russo Claudio. La squadra del tecnico Fabio Zuccaro aveva eliminato in semifinale l'ostico S.Michele C.Virtus.
Allo Stadio Comunale di Pontassieve la Sestese vince ai rigori con il Forcoli dopo il 2-2 dei tempi regolamentari. Precedentemente la squadra di mister Scardigli aveva vinto il titolo provinciale ed eliminato nell'ordine Tau Calcio, Cecina e Castelfiorentino.
Dopo una stagione tribolata in campionato, i ragazzi di Calderini si rifanno alla grande conquistando la Coppa Toscana di categoria. Battuto in semifinale il Gracciano, i rossoblù si aggiudicano la finalissima superando di misura il Castelfranco (1-0 rete di Allocca).
Quinta Coppa Cerbai in sei anni a livello Giovanissimi B per la Sestese Calcio! In questa edizione la squadra del tecnico Benozzi si è affermata superando ai rigori il Margine Coperta ("vendicando" così la sconfitta subita nella finale dello scorso anno...).
A completare il grande slam non potevano mancare certo loro, lo squadrone del '91, già vincitore della Coppa Cerbai per i Giovanissimi B e Campioni d'Italia Giovanissimi. E infatti puntuale è arritvata la conquista del Trofeo "Franco Cerbai" (battuto in gara unica il Chimera Arezzo 3-1)
Ad un anno di distanza, la Sestese bissa il titolo regionale nella categoria Giovanissimi e lo fa con il suo mister Calderini sempre al timone e ancora una volta battendo lo Scandicci in finale.
I ragazzi guidati da Rosario Carubia hanno appena "travolto" in finale il Cascina per 4-0 e possono ora festeggiare il meritato successo...
CAMPIONI D'ITALIA CAMPIONI D'ITALIA CAMPIONI D'ITALIA CAMPIONI D'ITALIA CAMPIONI D'ITALIA CAMPIONI D'ITALIA CAMPIONI D'ITALIA CAMPIONI D'ITALIA CAMPIONI D'ITALIA CAMPIONI D'ITALIA CAMPIONI D'ITALIA
Una gioia immensa: la Sestese Calcio per la prima volta nella sua storia è Campione d'Italia, dopo aver superato ai calci di rigore in una sfida equilibratissima, la formazione friulana del Donatello Udine.
Una bella foto di gruppo con la Coppa appena conquistata, dopo la palpitante sfida contro lo Scandicci. Un altro trofeo nella ricca bacheca rossoblu...
In piedi da sinistra: Regoli (All. in seconda), Antonelli, Lapucci, Rachini, Vallin, Equizi, Checchi, Ciabatti, Baglioni, Conti, Alessi (Dir. Acc. Uff.), Calderini (Allenatore). Accosciati da sinistra: Caponnetto, Stefanelli, Regoli, Beccai, Sabatini, Bottinelli, Michelizzi, Brunelli, Ricciardi, Beni.
Campo Sportivo Comunale di Margine Coperta. Con il punteggio di due a uno la Sestese dei Mister Calderini e Regoli supera il Palazzaccio di Cecina e conquista la Coppa Cerbai, vero e proprio campionato regionale della categoria. Autore delle reti decisive Marco Baglioni. Per la Sestese e per l'accoppiata dei Mister Calderini e Regoli si tratta del secondo successo consecutivo. Per la società rossoblù questa è la quarta Coppa Cerbai della categoria da mettere in bacheca.
Ecco la foto degli Allievi Campioni Regionali 2004/2005. Dopo la gara di ritorno nella finalissima contro la Cattolica Virtus la squadra di Augusti festeggia insieme ai dirigenti...
Ecco la rosa campione Regionale Allievi. In Piedi da sinistra: Marchetti, Altomira, Cicali, Ricchi, Mattolini, Pinzani, Rossi, Natali, Giannini, Di Martino, Bellucci. Seduti da sinistra: Astegher, Terrafino, Biagioni, Ciabatti, Giorgetti(vice-allenatore), Augusti allenatore), Malatesta, Cosenza, Barsi, Masi. Assente in foto Bartoloni ceduto all'Empoli a Gennaio.
Nonostante la sfortuna le abbia provate davvero tutte per mettere i bastoni tra le ruote alla formazione di Mister Calderini, i giovani rossoblù hanno concluso davvero alla grande una Stagione iniziata con qualche difficoltà, complice l'arrivo del nuovo allenatore, di numerosi nuovi innesti, ma soprattutto dei tanti infortuni gravi patiti (ricordiamo a fine stagione gli infortuni di Spolveri, D'Argenzio, Murrone e Fioriti). Con il passare dei mesi però Stefano Calderini, con la preziosissima collaborazione di Alessandro Regoli, ha saputo amalgamare al meglio la squadra, dando un'ottima organizzazione e aumentando la consapevolezza della forza dei propri ragazzi. Nella finalissima, i giovani sestesi hanno avuto la meglio dell'avversario storico della San Michele Cattolica Virtus con il punteggio di 2-0 con reti di Fontani e Pastacaldi. Il tutto nello splendido scenario casentinese di Poppi.
Dopo un anno di purgatorio nel Campionato di Eccellenza, la Sestese Calcio ritorna nella categoria più alta dei dilettanti. La rocambolesca retrocessione dell'anno scorso non ha infatti scoraggiato la dirigenza rossoblù che subito si è rimboccata le maniche allestendo una squadra competitiva. Vincere si sa, è sempre difficile, ma con molta fiducia ed umiltà la compagine rossoblù, dopo un inizio strepitoso ed un periodo di appannamento nella parte centrale, è riuscita a centrare un secondo posto che ha voluto dire gli spareggi. Dopo l'entusiasmo del finale di stagione, però, si iniziava già ad assaporare l'aria della promozione, anche se prima dovevano essere superate due ostiche formazioni. Il primo ostacolo infatti si chiamava Pontedera, una squadra forte con alle spalle un blasone da rispettare. Il primo round è stato in casa ospite, con una cornice di pubblico davvero spettacolare. Nonostante che dopo pochi secondi la Sestese fosse andata subito sotto di un gol, i ragazzi di Mister Dragoni riescono a rimediare il pareggio, con un bel diagonale di Marco Pazzi. Nella gara di ritorno non c'è mai stata storia e la Sestese vince tranquillamente per 1 a 0 (rete di Giampaolo Giannoni). Ormai si attende solo l'esito finale e la compagine rossoblù deve vedersela questa volta con una squadra del sud Italia: il sorteggio ci riserva il Ruvo di Puglia. Il primo confronto a Sesto, con un'importante cornice di pubblico, lascia le squadre in parità (zero a zero il finale che rimanda tutto alla gara di ritorno ad Altamura). La partita decisiva in Puglia è un trionfo per la Sestese che, in uno Stadio pieno di colore e di tifo locale, riesce a pareggiare per uno ad uno. Il gol della promozione viene siglato dal subentrato Clemente Martinisi, con un bel tuffo di testa. La Sestese Calcio è tornata in Serie D ! Complimenti a tutti i giocatori, dirigenti ed allenatori che solo dopo un anno di purgatorio, sono riusciti a tornare nella categoria superiore. Nella foto: La comitiva RossoBlu al completo al rietro da RUVO.
Che la squadra fosse di quelle forti destinate a lasciare il segno lo si era capito anche dal fatto che il titolo provinciale se lo era aggiudicato con la bellezza di 14 punti di vantaggio sulle seconde. La conferma è arrivata alle fasi Finali Regionali, quando si è visto che la Sestese non ha subito neppure una rete, vincendo tutte e sette le partite in programma, prima di aggiudicarsi un meritatissimo titolo regionale, che peraltro è doppiamente di valore, perchè conferma e rafforza quello vinto un anno prima. Nella finale di Colle Val D'elsa contro la Tuscar Arezzo, il risultato è stato di 1 a 0. Il gol porta la firma del "solito" Brede.
Si è conclusa nel migliore dei modi una stagione vissuta in un crescendo di vittorie e soddisfazioni per il gruppo guidato dall'ottimo Checcucci. Dopo aver vinto senza tante complicazioni (ma solo ora tutto sembra facile!) il Campionato Provinciale, con 9 punti di distacco dal Castelfiorentino, i giovani rossoblù hanno saputo trovare la grinta e la forza giuste per affrontare le Finali Regionali ed uscirne vittoriosi. Il titolo regionale era sfuggito lo scorso anno per un soffio, in una sfortunata finale con il Margine Coperta, vittorioso solo ai rigori. Ma quest'anno niente e nessuno ha fermato la supremazia dei ragazzi di Checcucci. Nella fase finale hanno avuto la meglio rispettivamente della Tuscar Dante di Arezzo, del Maliseti di Prato e del Bibbiena 2000 sempre di Arezzo. La finalissima con la Cattolica Virtus è stata quasi una formalità: la pratica allo Stadio di Colle val d'Elsa è stata chiusa con un perentorio 3 a 0, che racconta di una partita che non ha mai avuto storia. Due gol portano la firma di Bianchi e uno quella di Menicalli. E a fine stagione per due pilastri della squadra come Checcucci e Orlando è arrivata anche un'altra soddisfazione, passati a vestire la maglia della Fiorentina.
Prendete un ottimo allenatore (Gianni Augusti) e mettetegli a disposizione un gruppo di tanti ottimi giocatori con la voglia di far bene. Il risultato è La vittoria nel Campionato Regionale Allievi e la mancata conquista, per un soffio, del titolo nazionale, nella finale di Marsala. E' questa in sintesi, la storia della Stagione Sportiva 1999/2000 degli Allievi Regionali che dopo aver dominato la stagione, superano il Castelfiorentino nella Finale Toscana. Dopo i rigori la gioia è incontenibile.
La Coppa Italia fa bella mostra di sé, insieme al gagliardetto rossoblù ed occupa un posto d'onore in mezzo ai trofei di sempre conquistati dalla Società.
E' la conclusione ed il coronamento (forse anche un pò inatteso) di un ciclo sportivo ed umano che per quattro anni ha regalato gloria e successi ai colori rossoblù. Dopo un lungo e faticoso campionato, infatti, concluso al secondo posto e con la poco fortunata appendice degli spareggi, la stagione sembra destinata ad essere archiviata senza successi, dopo tre anni esaltanti. Ma resta la Coppa Italia. Ottenuto l'accesso alla semifinale dopo aver battuto la Rossanese per 5 a 0, i ragazzi di Poggesi superano anche l'ostacolo del Partinicaudace. Sono in finale e devono vedersela con il Molfetta. Nella fantastica trasferta di Lumezzane, anche il Molfetta viene superato con un gol dell'immancabile Guidotti. E' l'apoteosi: la Coppa Italia Dilettanti, per la prima volta nella storia della Società, arriva a Sesto Fiorentino. Tutta la città è in festa. La squadra ottiene così di diritto il passaggio in Interregionale. Nella Foto: Il Presidente della Lega Dilettanti Elio Giulivi alza al cielo la Coppa Italia subito dopo la vittoria rossoblù. Tra i giocatori si riconoscono, da sinistra, Allori, Targetti, Menchetti, Pratesi, Musolesi ed accovacciato, il portiere Lodovini.
Giocatori, accompagnatori e presidente tutti insieme appassionatamente a festeggiare la conquista della Coppa Italia Dilettanti, dopo la vittoria contro il Molfetta. Tutti sentono di vivere un momento storico, che conclude un ciclo trionfale, che in pochi anni ha portato la Sestese Calcio dal Campionato di II Categoria all?Interregionale, dove, dopo 12 anni, milita tuttora.
A seguito di un nuovo assetto societario, dalla stagione 1985/86 comincia la riscossa per i colori rossoblù. Quella infatti è la Stagione della cavalcata vincente che porterà alla vittoria del Campionato di Seconda Categoria e la promozione in Prima Categoria. Per arrotondare, finisce quest'anno fra i Trofei rossoblù anche la prestigiosa Coppa Toscana. L'anno successivo (1986/87) il successo viene bissato, con il primo posto ottenuto nel campionato di prima categoria e conseguente accesso il Promozione. Esaltante la Stagione 1988/89, con la vittoria in Coppa Italia Dilettanti e la promozione di diritto in Interregionale. E' il coronamento di un sogno, che ancora prosegue, 12 anni dopo. Tre anni dopo, nel Campionato 1992/93, la Sestese Calcio ottiene il miglior piazzamento di sempre in Interregionale: finisce al secondo posto, dietro il fortissimo Crevalcore, a 3 punti dalla Serie C (e allora i punti in caso di vittoria erano ancora 2). Quella di quell'anno è forse stata la migliore Sestese di sempre.

Archivio News

« Giugno 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30