dal 1946

La passione ci unisce

PARLA FABRIZIO MANCINI, NUOVO RESPONSABILE DELLA SCUOLA CALCIO: "CREDIAMO MOLTO NELLE PROSPETTIVE DEL CALCIO FEMMINILE"

PARLA FABRIZIO MANCINI, NUOVO RESPONSABILE DELLA SCUOLA CALCIO: "CREDIAMO MOLTO NELLE PROSPETTIVE DEL CALCIO FEMMINILE"

Sesto Fiorentino, 16 luglio 2022.
C'è grande fermento in casa rosso blu in vista della prossima stagione sportiva.
Fra le novità più rilevanti vi è il definitivo lancio della sezione femminile, che dopo una prima positiva stagione di conoscenza, prenderà definitivamente forma e sostanza nelle attività della Scuola Calcio.
A illustrarne il presente e il futuro è Fabrizio Mancini, nella sua veste di nuovo Responsabile della Scuola Calcio.
“Da qualche settimana ho iniziato il mio lavoro in Sestese e fra i molti aspetti sui quali mi sto concentrando c'è l'attività femminile. Insieme a Matteo Nocentini, coordinatore generale di questa specifica area, abbiamo definito le linee guida che contraddistingueranno la nostra attività fra cui ovviamente lo staff tecnico. Proprio per sottolineare il nostro impegno sul calcio femminile abbiamo destinato a questa sezione un istruttore di grandi capacità ed esperienza come Lorenzo Rosadini a cui si affiancherà Simone Lombardi che siamo convinti saprà mettere a disposizione delle bambine la sua spiccata attitudine relazionale oltre che tecnica.
Il fatto che i gruppi maschili e quello femminile si allenino negli stessi giorni e con istruttori che seguiranno sia il maschile che il femminile come appunto Rosadini, è testimonianza della nostra volontà di agire con modalità simili, anche se non uguali.
Sicuramente faremo i primi passi per costruire nel più breve tempo possibile un lavoro d’insieme.
Riteniamo che sarebbe una follia non sfruttare le enormi potenzialità, le conoscenze e la mentalità che il settore maschile ha visti i titoli conquistati e la storia scritta in questi decenni, per non favorire la crescita del settore femminile. Quindi l'idea forte è quella di sviluppare iniziative congiunte per contribuire alla crescita costante del settore femminile.
Dopo l'anno zero che ci ha fornito riscontri senza dubbio incoraggianti, la prossima sarà la prima vera stagione come realtà definita e strutturata all'interno della Scuola Calcio e sarà molto importante, perché avremo tanto da costruire: per questo speriamo nella collaborazione dei mezzi di informazione che sono determinanti non solo per la Sestese, ma per aiutare l'intero movimento femminile a evolversi e colmare con il tempo la distanza che ci separa dalle Nazioni di vertice. Come ci stanno dimostrando i Campionati Europei in corso di svolgimento in Inghilterra, la strada sarà lunga e non semplice, ma con entusiasmo, competenza e professionalità possiamo sicuramente farcela e in questo senso la Sestese è pronta a dare il suo piccolo contributo.
Occorre da parte di tutti uno sforzo per promuovere, sostenere e dare sempre più dignità e visibilità al calcio femminile, al fine di creare un sempre maggiore coinvolgimento.
In questo senso è d'obbligo sottolineare la sensibilità e i meriti della società Sestese che ha creduto e crede molto in questo progetto.
Per quanto riguarda le aspettative più immediate, come ho sottolineato al nostro gruppo di lavoro, l'Area del Calcio Femminile ci offre l'opportunità di lavorare con grandissima tranquillità, quella che purtroppo spesso manca in ambito maschile.
Questo deve essere un vantaggio da cogliere al massimo per creare un ambiente sereno, positivo, stimolante, divertente, aperto, inclusivo e fortemente innovativo.
Per quanto riguarda le aspettative per il medio termine, è inutile nasconderci. La storia e il blasone di questo club ci impongono di arrivare ad essere il più in fretta possibile un punto di riferimento per tutto il movimento. Non ci accontenteremo della normalità ma vogliamo diventare un eccellenza.
Per raggiungere questi obiettivi il nostro sarà un approccio globale, ovvero saremo attenti tanto al maschile quanto al femminile e andremo a stimolare una continua interazione fra questi due ambiti della Scuola Calcio.
Come naturale che sia non abbiamo ancora molti riscontri, però una cosa certa è che sia io che Matteo Nocentini, che i nostri istruttori, che la Sestese Calcio in generale, crediamo moltissimo nella crescita del calcio femminile.
Tutti noi ci sentiamo totalmente coinvolti per riuscire a creare un qualcosa di fantastico che attiri le nuove generazioni e sia di aiuto a far crescere il settore.
La nostra stagione inizierà a fine agosto. Vi aspettiamo numerosi.”

Stampa   Email